FOCUS

28 gennaio 2005
Il ‘social network’ dei consigli d’amministrazione delle società italiane quotate

internetofthings copia
Scarica PDF2 persone hanno già scaricato questo focus

I membri dei consigli di amministrazione delle 275 società italiane quotate al 21 luglio 2004 sono migliaia. Le relazioni che possono intercorrere tra un numero così elevato di persone sono state rese, di recente, comprensibili attraverso metodi di analisi di reti complesse riconducibili alla Teoria delle Reti.

Una teoria che studia il comportamento e l’evoluzione di entità tra loro interconnesse e, secondo la quale, ogni tipo di rete sociale, economica, biologica, ecc. ubbidirebbe a regole precise.

All’interno della Teoria delle Reti è stato studiato il fenomeno di “Piccolo Mondo”, termine diventato popolare dopo la pubblicazione su Nature nel giugno del 1998 dell’articolo: “Collective dynamics of small world networks” di Watts e Strogatz, due ricercatori della Cornell University di New York.

L’articolo sostiene che una qualunque persona nel pianeta è separata da ogni altra da un numero limitato di relazioni. In altri termini, chiunque può contattare una persona sconosciuta attraverso una catena formata da pochissime relazioni. La regola è applicabile ad ogni contesto di rete, e quindi anche alla rete formata dai consigli di amministrazione.

Casaleggio Associati ha realizzato una ricerca sui cda delle aziende quotate di cui sono riportati alcuni risultati.

Scarica PDF2 persone hanno già scaricato questo focus
Iscriviti alla nostra newsletter

accetto la nota informativa sulla privacy